Dislocato ai margini dell’EUR e del GRA, il Comprensorio Vallerano viene definito la Olgiata-due, però più vicina al centro di Roma dell’altra e a due passi dall’EUR (come da foto satellitare di Google).

Unità abitative, in prevalenza a un solo piano e tutte con giardino per P.R.G. e per convenzione, su di un’estensione di quasi 163 ettari.

L’ottimo impatto, ecologico e ambientale, è la peculiarità più importante della zona contraddistinta dall’ultima Sughereta (detta di Vallerano) presente nella provincia di Roma.

Caratteristica del Comprensorio Vallerano, e unica nel Comune di Roma, è costituita dalla destinazione a verde pubblico di una vasta area del bosco (sughereto) di mq 58.947, di cui per Convenzione ben 15.716 metri quadrati devono essere attrezzati ad aree per parco pubblico, verde per il gioco e verde per lo sport, con aree da sistemare, con percorsi pedonali e di servizio attrezzature ludiche e per lo sport, alberature e prati, secondo i criteri di progettazione unitaria.

Il Comprensorio Vallerano è attraversato da due fasce di Verde Privato a uso consortile (VP1) che s’intersecano, a forma di croce o di X, per un’estensione di156.635 metri quadrati.

Il VP1, essendo a uso consortile, è usufruibile da tutti i residenti nel Comprensorio, così come disciplinato dalla Convenzione urbanistica stipulata nel 1996 fra Comune di Roma e Consorzio Vallerano.

Vallerano, insomma, rappresenta il modello urbanistico ideale rivolto al rispetto ambientale, ecologico e alla salubrità e fruizione degli spazi destinati a verde, sia pubblico che consortile.